Featured

Primo articolo del blog

Questo è l’estratto dell’articolo.

Annunci

Questo è il tuo primo articolo. Fai clic sul link Modifica per modificarlo o eliminarlo oppure inizia un nuovo articolo. Se desideri, usa questo articolo per dire ai lettori perché hai iniziato questo blog e cosa intendi farne.

articolo

Purple

Non saprei.. potrei cominciare con “c’era una volta” ma in genere le favole hanno un lieto fine! D’altronde però, come presentare il mio essere se non con un racconto, altrimenti non sarebbe divertente! Premetto che non farò nomi neanche inventati.. tanto i principali protagonisti saranno due!

Esco di scena e si inizia:

C’era una volta una bambina timida, chiusa e ribelle aveva 13 anni ed era nel pieno della sua purezza! Aveva una grande migliore amica e si sentiva fortunata perché per lei l’amicizia era tutto, e con quello che si vedeva in giro era difficile averne una! A parte lei, alla quale dava tutto e parlava di tutto non aveva molti amici, perché non era una bambina molto espansiva e talvolta si isolava, ma non stava male! Un bel giorno tornó da scuola e a casa trovó i suoi zii con suo cugino, erano venuti a stare un po’ di mesi  a casa loro (siccome la bambina abitava in una casa grande e indipendente gli zii stavano in un alloggio al piano terreno) poiché dovevano far ristrutturare casa loro!

La zia e il cugino erano testimoni di Geova, ma la bambina non sapeva molto di tutto ciò, non le era mai stato spiegato niente però ogni tanto faceva domande e si incuriosiva! Un giorno la zia disse “Dai perché non vieni con noi in sala, così vedi com’è l’ambiente, magari ti piace” e la madre disse “massì vai, tanto male non ti può fare!” Allora la bambina decise di andare, però la zia le fece indossare un abbigliamento un po’ strano per lei che indossava solo pantaloni! Le fece indossare una gonna lunga e una camicetta.

andarono via con due macchine, la zia andò in macchina con lo zio e la bambina andó in macchina con il cugino che era più grande di lei.

La sala si trovava in un paese lì vicino, dove abitavano gli zii, così il cugino si fermò davanti all’entrata della sala con la macchina..ed è da qui comincia il vero racconto…

Tiró giù il finestrino dal lato passeggero e si appoggiò un ragazzo che, con molta disinvoltura, guardò entrambi in auto e ridendo disse Al cugino “allora in famiglia c’è qualcuno che si è salvato, non sono tutti brutti come te!” facendo riferimento alla bellezza della ragazzina che, per fortuna, non assomigliava al cugino che era un po’ bruttino!😆

La bambina un attimo presa alla sprovvista, vide questo ragazzo bello, spigliato, e rimase un po’ spiazzata.

Questo ragazzo aveva qualche anno in più di lei 15/16 anni, abitava in un paese vicino alla sala ed era un grande amico del cugino!

Da quel giorno la ragazzina andó di tanto in tanto a far compagnia al cugino per vedere questo ragazzo!

Un giorno il cugino volle invitare a casa due suoi amici, è uno di questi era proprio LUI! La ragazzina si sentiva strana, provava sensazioni forti mai provate e così quando seppe dell’invito chiese alla sua migliore amica di rimanere con lei per farle compagnia perché era troppo timida, da non riuscire quasi a guardarlo in faccia. Così passarono quella bella giornata d’estate a ridere, scherzare e giocare a Ping-pong e la sera andarono a mangiare la pizza tutti insieme. Ricordo che facevano uno stupido gioco il ragazzo e l’altro amico, dicevano parole come Jo-ker, ker-jo .. non so esattamente cosa stessero facendo però so per certo che il ragazzo in questione aveva preso da bere una fanta!

Ci furono altre poche occasioni in cui la ragazzina poté essere in compagnia di quel ragazzo che tanto le piaceva! ma lei non sapeva cosa le stesse succedendo gli si era chiuso lo stomaco, non mangiava più.. fantasticava, pensava a quant’erano belle le sue labbra e i suoi occhi. Così un giorno la zia, che vedeva che la ragazza non riusciva a mangiare le chiese “ma come mai non mangi più, non è che ti sei innamorata di …… ? ” e la ragazzina rispose ” ma va ma che dici?” Non sapeva neanche cosa volesse dire essere innamorata, ma lo scoprì quella volta! Allora non stava male, era solo INNAMORATA!!

Così passarono i mesi e gli zii ritornarono a casa loro, lei non lo vide più però ci pensava e ripensava, lei lo voleva.. non sapeva perché o per come ma lo voleva, la sua voce era impressa nella sua testa, la sera non vedeva l’ora di andare a letto per chiudere gli occhi e immaginare il loro incontro, le sue parole.. non poteva più farne a meno! Però lei a lui non gli aveva fatto capire niente, era troppo timida e si tenne tutto per se.

..Passarono gli anni, 3 per l’esattezza e la bambina crebbe, aveva 16 anni, divenne una ragazza bella anche se un po’ scontrosa, e in tutto quel tempo non uscì mai con nessun ragazzo perché lei aveva in testa solo lui e lo voleva a tutti i costi, la sua prima volta la immaginava solo con lui! Voleva solo lui nella vita è nessun altro! Negli anni era diventata meno timida e più intraprendente, si fece coraggio e scrisse a suo cugino chiedendogli il numero di telefono!

Ricordo..era una sera di luglio e lei gli scrisse un messaggio molto semplice del tipo “ciao come stai?” E lui dopo poco le rispose “buonasera tesoro! Tu come stai? Si sta troppo bene stasera! ” leggere tesoro  in quel messaggio le riempì il cuore, era totalmente cotta.. non era successo niente di che ma lei era la felicità in persona!

In quel periodo lei faceva uno stage per la scuola, così tra un messaggio e l’altro si misero d’accordo per vedersi.

Così fu, il giorno era arrivato lei era agitatissima, non ci stava più nella pelle, finita la giornata di stage lui la venne a prendere in macchina sotto lo stabilimento. Lei salì in macchina e lui (dopo anni che non si vedevano) la  salutó con un bacio a stampo! Woow.. le sembrava tutto così strano. ..Partirono e si fermarono due paesi prima di dove abitava lei, fecero una passeggiata, presero una granita (menta e limone) e … ricordo quel primo vero bacio tra il ghiaccio della granita e il sapore delle sue labbra!

Nei tre anni prima di rivederlo avevo pregato tanto e tanto Dio per farmi stare insieme a lui, e quel giorno ebbi la conferma che Dio veramente esistesse e che mi ha ascoltata in ogni mia preghiera!!

Fu così che prima di portare a casa la ragazza la portó nelle viette di campagna per appartarsi un po’ con lei! Lei era comunque con i piedi per terra, le sembrava un po’ strano che, così, la prima volta che si vedevano lui fosse così disinvolto e con poco pudore! In ogni caso lei era emozionata, e anche se un po’ titubante era con lui… e quindi non voleva pensare a niente. Si fermarono in una via di campagna, spense la macchina (mi pare fosse la passat) e disse:”mettiamo un po’ di atmosfera” così mise questa canzone

I Don’t Wanna Know
Mario Winans

 

Cominciarono a baciarsi sempre più appassionatamente, a toccarsi.. era la prima volta che la toccava un ragazzo. Lui la toccava, la spogliava.. lei non si era mai fatta vedere nuda da nessuno perché si vergognava.. ma loro erano lì col caldo, tutti sudati e preso dal momento. Poi lei fermó un po’ la foga, gli disse che non l’aveva mai fatto è che non gli andava di farlo così presto! Lui rispettó le sue parole e dopo aver chiacchierato un po’ lui la accompagnó a casa!

Lei era LA PERSONA PIÙ FELICE della terra! Era stata con lui, aveva assaggiato le sue labbra.. finalmente le sue labbra e e le sue mani erano su di lei, viveva in un sogno..

Così cominciano a uscire insieme per un mesetto, e lui cominció a dirle che non poteva dirlo  a nessuno dei suoi amici Che usciva con lei perché era stato disassociato (dalla concertazione dei TdG) e quindi in teoria non poteva vederla! Siccome la ragazza oltre a che essere istintiva era anche molto razionale, non accettava questa cosa.. così, andando contro tutto ciò che potesse desiderare decise di non vederlo più, perché fare le cose di nascosto e non alla luce del giorno non le piaceva! E nel frattempo partì per le ferie per tutto il mese di agosto e non si videro più! Purtroppo a quei tempi la ragazza era con troppo orgogliosa e quando decideva una cosa diventava un muro per tutti.

passarono due anni..

La ragazza crebbe e il suo carattere diventava sempre più duro e ribelle, sicuramente non si faceva prendere in giro da nessuno! Ci giocava un po’ con i ragazzi, non li prendeva sul serio, faceva tutto quello che voleva fare! Non gli interessava nessuno e non ci faceva niente se non conoscerli, parlarci un po’ e illuderli! Era un po’ stronzetta, però non faceva del male a nessuno! Ovviamente il suo pensiero era sempre Lui, sembrava che il tempo non la stesse aiutando a dimenticare quella forte emozione!

Quell’anno lei frequentava la quinta superiore, la sua migliore amica era quella di sempre ma aveva conosciuto un’altra ragazza di Milano che riusciva a capirla e comprenderla di più, forse perché era di tre anni più grande di lei e si trovava bene! La sua amica di Milano le voleva un  sacco di bene, tant’è che sentendo i suoi sfoghi e la sua storia decise una sera di far chiamare suo fratello a casa del ragazzo tanto amato e farsi fare il numero di cellulare dai genitori! La ragazza non ci pensó due volte a scrivergli è da lì si ricominciarono a sentire!

uscirono per circa un mese ( lui era da poco tornato da Pesaro dove aveva abitato per un periodo). Una sera, usciti con un amico di lui e un’amica di lei, lui le disse, “sai come ti ho salvato sul telefono? Con il nome di PURPLE” è da lì il titolo del mio racconto!!

mise le cose in chiaro (non dall’inizio però) che come la volta precedente stava cercando di riassociarsi ai testimoni d G e quindi comunque non avrebbero potuto frequentarsi a lungo, allora la ragazza prese la decisione prima di farsi del male andando avanti a vederlo!

Lei passó un brutto periodo, il nonno le venne a mancare, dopo l’ultimo anno di scuola la sua migliore amica senza una spiegazione logica, una chiamata ne niente sparì improvvisamente trasferendosi in una città lontana! La ragazza inizió a essere un po’ confusa e un po’ arrabbiata con la vita, non gli importava più cosa fosse giusto o sbagliato! Delle volte di notte si svegliava piangendo nel sonno, singhiozzando.. senza accorgersene!

Passó un anno in città fuori casa, a casa della nonna poiché aveva cominciato un corso di specializzazione finanziato dalla regione. Ogni tanto tornava al paese nel weekend! Aveva 19 anni, usciva ogni sera rientrando la mattina, dormiva quelle poche ore poi andava al corso… durante il corso cominció per gioco a fumare (sigarette), con un suo amico.. e il gioco diventó vizio! Aveva la patente, la macchina, Usciva con le amiche, faceva nuove conoscenze.. viveva il tutto sempre con quell’amarezza addosso, come se qualcosa le mancasse! Non si sentiva completa, mancava qualcosa.. e quando si trovava a parlare i suoi discorsi finivano sempre con LUI, e quando raccontava di LUI le brillavano gli occhi e glielo diceva qualsiasi persona che ci parlava!

Solo lei sapeva che ogni notte che rientrava a casa dalla serata, qualsiasi serata avesse passato, piangeva.. da sola, nella sua macchina! Ogni sera!!

una sera uscì con un ragazzo che aveva conosciuto da pochi mesi, era molto più grande di lei.. lei era arrivata al punto che non gliene fregava più niente di niente , tanto uno valeva l’altro se non era LUI..quindi si concese per la prima volta a questo, di cui non gliene importava asspljtamente niente! Uscirono altre poche volte, poi lei lo smolló con una stupida scusa! Aveva deciso che voleva solo divertirsi, non voleva legami con nessuno! E stava sempre con la speranza che un giorno potesse stare con LUI!

passó un po’ di tempo, conobbe un ragazzo con il quale si mise insieme.. per la prima volta si era fidanzata.. anche se fu un’esperienza che caratterialmente la rovinó parecchio! Era una persona possessiva, gelosa, ossessiva.. lei si sentiva chiusa, oppressa.. e talvolta si imbestialiva, i litigi e le grida erano sempre più frequenti.. lei non c’è la faceva più, aveva reso gelosa anche lei, la stava facendo diventare come lui. Lei lo voleva lasciare ma ogni volta le dispiaceva perché poi lui stava male e quindi lei era troppo sensibile per farlo stare male.. finché un giorno.. lei era proprio stufa, esasperata.. non me voleva poi sapere.. a un certo punto le scrive LUI, su Netlog.. e le disse “vedere le foto mentre ti baci con il tuo ragazzo mi fa un certo effetto” da lì cominciammo a scriverci ogni tanto, nel frattempo lei aveva comprato la macchina nuova e aveva lasciato quel ragazzo!

Così Purple e LUI uscirono ufficialmente insieme dopo tutto questo periodo trascorso distanti … parlarono parlarono tanto, lei era felice, più sicura di se e consapevole.. lui sembrava più pronto per affrontare qualcosa di diverso di quello che era successo nel tempo con lei.

❤️❤️Cosi il 18 gennaio 2008 FINALMENTE si misero ufficialmente insieme!!!❤️❤️❤️❤️

Fu la più passionale storia d’amore di tutti i tempi, innamoratissimi.. dipendenti l’uno dall’atro, gelosi, passionali, dolci, instancabili…… erano strano quei due, un momento litigavano come se stesse cadendo il cielo.. è un istante dopo erano a fare l’amore, l’amore più bello che si potesse fare.. non erano solo i corpi che si unovano ma era tutta l’esistenza, erano una cosa unica, un fuoco unico.. instamcabili.. ogni occasione era buona per fare l’amore.. una volta andarono al mare, purtroppo e per fortuna trovarono il brutto tempo e stesero tutto il weekend nella stanza d’albergo a fare l’amore, una volta dietro l’altra è a mangiare panini…perché poi fa venire fame!!😁

Quei due avevano un’insolito nido d’amore, un garage freddo, con un vecchio letto di lui messo da parte e non potevano fare a meno di andarci ogni volta che si vedevano, portavano i cuscini che avevano in macchina e scendevano giù.. senza fare rumore perché il garage era di fronte casa sua!

Purtroppo la passione era anche nel litigare, entrambi testardi, gelosi e possessivi.. non erano abbastanza maturi per poter gestire diversamente le situazioni!e così la poca cura del rapporto, nonostante la passione e l’amore infinito, andó un po’ a scemare.. finché non venne quel maledetto giorno!

Decisero di lasciarsi per queste litigate ingovernabili, lei orgogliosa come non mai.. lui testardo  non riuscirono a trovare un punto d’incontro, anche se si amavano alla follia.. perché lei stava male e lui pure.. lei era tanto arrabbiata ma la sua immaturitá le fece commettere lo sbaglio più grosso della sua vita! Lui decise che, siccome stava male, se ne voleva andare.. così un suo amico gli fece un biglietto per l’Egitto, così andava a fare la stagione da animatore li.

 

. quella sera ci incontrammo e mi disse: “se mi dici che torniamo insieme e ricominciamo tutto io non vado da nessuna parte resto con te!” E la mia risposta fu: ” no vai pure, ormai hai preso la tua decisione!” Io non so perché, non lo so, non lo so è non lo so! Sono stata una pazza, sono andata contro me stessa, io non lo so che cosa mi è preso.. fatto sta che lui partì… noi ci sentivamo inizialmente, io che continuavo a buttare merda addosso.. invece di riprenderlo e lui che mi diceva che le mancavo e che voleva ricominciare… io che non volevo ma nel frattempo stavo male come una merda, ogni sera uscivo bevevo.. poi mi facevo il tragitto di casa piangendo…una sera mi scrisse questo:

Non so se avevi mai letto il testo! MA avevo voglia di ricordarti questa canzone! CHe non fa che farmi pensare a te ciao!

https://g.co/kgs/oavsiu

(Everything I Do) I Do It for You
Singolo di Brandy del 1999

E io risposi

È stupenda non ho parole .. se non mah.. perché mi hai lasciata andare via così?

 

e lui

 

perche sono un coglione!

 

da qui la mia vita è stata un declino, in egitto lui conobbe una ragazza russa, proprio in quel posto dove non gli avevo impedito di andare, e dopo un anno decise di sposari e ora hanno un figlio!

Io sto male, un male inimmaginabile.. a distanza di anni lo sento dentro, lo sento addosso, sento ancora i suoi baci le sue parole, il suo profumo.. piango piango ogni volta che sono da sola ovunque mi trovi.. mi manca la mia vita doveva essere con lui per sempre.. la mia speranza resterà sempre qualsiasi cosa succeda io sarò sempre qui ad aspettarlo! Non gli ho dato l’ultimo abbraccio l’ultimo bacio! Io Lo AMO! E lo amerò per sempre.. qualsiasi cosa succeda non mi interessa di niente!

 

vivo la mia vita come se nulla fosse.. faccio cose, anche cose importanti.. ma.non riesco a darmi pace.. per me lui è vita è tutto e io non sono stata capace di tenermelo il mio amore!

Lo amo

punto